Ode A Stabiazzoni

admin/ agosto 24, 2016/ Bacheca/ 0 comments

Lungo i fianchi del monte Prati,

avvolto dai verdi nocciòli

e incastonato trai u suoi robusti rami,

come un delicato nido d’uccello,

c’è un paese piccolo, semplicemente umile,

ma con qualcosa di veramente magico.

 

Chi si ferma a Stabiazzoni,

viene accolto, accettato,

stregato, da questa magia,

e non può non raccontare al mondo

le sue semplici, ma meravigliose bellezze …

 

… Le numerose fonti dalle quali sgorgano,

festose, fresche, e generose acque,

soddisfano bocche avide e assetate …

 

… nei suoi sentieri, si rimane sbalorditi,

ammirando estasiati gli spettacoli

che la lussureggiante natura offre,

agli occhi e ai cuori sensibili …

 

… i rami dei nocciòli si protendono,

quasi ad inginocchiarsi fino a te,

per offrirti i loro genuini frutti …

 

… l’aria fresca, ricca e salutare,

ti invita e ti spinge a vivere,

e goderti appieno queste ricchezze …

 

… il suo silenzio avvolgente,

svuota la mente dai mille pensieri,

e riempie i cassetti della memoria

con nuovi fantastici ricordi,

e con fresche e rigeneranti sensazioni …

 

… la sua gente, nobile ed ospitale,

non conosce stranieri,

abbraccia chiunque come un figliol prodigo,

e trasforma ogni occasione, in una festa.

 

Ma, io già lo so, quando sarò lontano da qui,

una malinconica nostalgia mi avvolgerà,

allora, cercherò un paio di ali

per volare fino a te …

E, in quel momento, solo per te, un nuovo sogno nel mio cuore nascerà,

ed un’altra stella in cielo si accenderà.

 

Leonardo Pavia

18 Agosto 2016

Leave a Comment